Mirtillo: un frutto benefico dalle grandi proprietà

Mirtillo: un frutto benefico dalle grandi proprietà

Il mirtillo è un frutto dalle piccole dimensioni ma dalle grandi proprietà. Racchiude tanti preziosi nutrienti e, consumato regolarmente, è in grado di migliorare salute e benessere, specie delle donne. Buono nello yogurt bianco, ma anche al naturale, gustosissimo nelle torte, ci sono mille modi per gustarlo e quando non è di stagione possiamo optare per succhi o integratori in capsule.

Il mirtillo, insieme agli altri frutti di bosco, fa tanto bene per la grande presenza di vitamine, soprattutto A e C (presenti in maggior quantità), ma anche B1, B2, PP e di sali minerali essenziali per il nostro organismo (calcio, fosforo, ferro, sodio e potassio), che conferiscono alle bacche un’azione antiossidante.

Un toccasana per le vie urinarie: oltre a vitamine e antiossidanti i mirtilli contengono anche sostanze che prevengono le infiammazioni, sia le foglie che il frutto, infatti, sono ricche di arbutina, una sostanza particolarmente utile contro le cistiti.

Un aiuto per il microcircolo: il mirtillo è una concentrazione di antiocianine, potenti antiossidanti che agiscono regolando la permeabilità capillare. Aiutano quindi a portare sollievo nel caso in cui si abbiano gambe gonfie e pesanti e sono ottime per combattere fragilità capillare, geloni e piedi gonfi. Inoltre, agendo sul microcircolo, sono un alleato prezioso nella lotta alla cellulite.

Potente sulla longevità cellulare: vari studi hanno riscontrato la presenza nei mirtilli degli stilbeni, potenti antiossidanti che, agendo a livello del DNA cellulare, fanno aumentare la produzione di sirtuine, proteine che rendono più longeva la cellula.

Un altro aiuto, più risaputo, viene dato alla vista: grazie alla presenza di antocianine, svolge un’azione trofica sulla retina, migliorando la visione notturna e aiutando chi soffre di affaticamento della vista.

Il mirtillo è un prezioso alleato anche in gravidanza, in quanto molto ricco di vitamina C e aiuta anche a combattere la ritenzione idrica.

Infine si sta sviluppando una nuova ricerca, promossa dall’Università del Cincinnati, che studia il potenziale effetto protettivo del mirtillo nei confronti delle malattie neurodegenerative. Lo studio è ancora in fase di elaborazione, ma è già stato parzialmente confermato il miglioramento benefico portato dal frutto ai pazienti che presentano i primi segni del decadimento cognitivo.

Chiudi il menu